DINO PEDRIALI, IL FOTOGRAFO DI PASOLINI

Officine Creative Italiane racconterà Dino Pedriali, il fotografo di Pasolini, degli artisti e degli scrittori.

Processed with VSCOcam with b4 preset
Dino Pedriali  (Ph. Massimiliano Tuveri)

Una carriera fotografica affascinante, quella di Dino Pedriali. Nato a Roma nel 1950, venuto alla ribalta per i suoi scatti a Man Ray, si affermò in seguito come fotografo dei maggiori esponenti dell’arte e della cultura non solo italiana ma mondiale: Giorgio De Chirico, Alberto Moravia, Federico Fellini, Andy Warhol. L’uso mirato della luce nei suoi ritratti gli valse il nome di “Caravaggio della fotografia”. Fondamentale per la sua notorietà fu la sua serie di scatti a Pier Paolo Pasolini, realizzati nel 1975. Saranno le ultime immagini della vita dello scrittore, tre giorni prima della sua tragica scomparsa all’idroscalo di Ostia: settantotto fotografie raccolte nel libro “Pier Paolo Pasolini. Fotografie di Dino Pedriali”, che raccontano Pasolini in modo personale e intimistico.

Officine Creative Italiane seguirà Dino Pedriali nel suo quotidiano per realizzarne un ritratto composito e variegato, di cui questa è un’anteprima.

Dino Pedriali, known as the photographer of artists and writers (among his most famous portraits those of Pier Paolo Pasolini but also of Man Ray, Giorgio De Chirico, Alberto Moravia, Federico Fellini, Andy Warhol), told by Officine Creative Italiane (Claudia Ioan & Massimiliano Tuveri) in their ongoing photographic project.

UN RACCONTO DI TERRA

Il Comune di Torgiano (PG) ha commissionato a Officine Creative Italiane un progetto fotografico mirante a illustrare visivamente la realtà di questa meravigliosa area della Regione Umbria a partire proprio dalla terra e dal lavoro dell’uomo.

29082015-_DSF5134
Fotografia di Claudia Ioan

Molte e variegate, le attività e le risorse di Torgiano, con i suoi fiori all’occhiello tipicamente rappresentativi della regione: la vite e l’ulivo, che cercheremo di esplorare e conoscere nelle loro varie declinazioni.

Un viaggio all’interno di un mondo dalle radici profonde.

Un altro work in progress per Officine Creative Italiane.

Nell’immagine, l’imponente torchio eugubino a trave, della tipologia detta “di Catone” per la descrizione fattane dall’agronomo romano tra il II e il I secolo a.C., all’interno dello straordinario Museo del Vino di Torgiano, che la Fondazione Lungarotti ci ha gentilmente invitato a visitare.

Info: officinecreativeitaliane@gmail.com

https://instagram.com/officinecreativeitaliane/

PROCESSIONE DEI MISTERI

image

PROCESSIONE DEI MISTERI
Taranto, Pasqua 2015: la Processione dei Misteri torna eccezionalmente nella città vecchia.
Officine Creative Italiane ha documentato questo affascinante evento, dedicandosi allo stesso tempo ai preparativi dello Jonio Jazz Festival, incentrato su musica, arte e cultura a 360°. Avremo il piacere di curare il settore della fotografia all’interno di questa coinvolgente kermesse.
Nel frattempo, offriamo questo potente squarcio della città di Taranto e di questa terra così ricca di attrattive. 

Nell’immagine: un momento del PELLEGRINAGGIO DELL’ADDOLORATA, che precede di qualche ora la PROCESSIONE DEI MISTERI. 

Foto di Massimiliano Tuveri

FASIKA

  

Il progetto fotografico “FASIKA” documenterà la Pasqua copta 2015 della Chiesa Tewahedo a Roma, illustrando il valore aggregativo della religione nella comunità etiopica romana.
Un altro work in progress di Officine Creative Italiane.

Foto di Massimiliano Tuveri 

(Nell’mmagine, un passaggio di una funzione religiosa della Chiesa Tewahedo)

FASIKA

image

Il progetto fotografico “FASIKA” documenterà la Pasqua copta 2015 della Chiesa Tewahedo a Roma, illustrando il valore aggregativo della religione nella comunità etiopica romana.
Un altro work in progress di Officine Creative Italiane.

Foto di Claudia Ioan

(Nell’mmagine, una funzione religiosa della Chiesa Tewahedo)

OFFICINE CREATIVE AL TEATRO DELL’ANGELO 

  

Dal progetto fotografico “io, Ettore Petrolini”, incentrato sull’omonimo spettacolo interpretato dal funambolico Antonello Avallone, con la brillante regia di Francesco Branchetti. 

Un nuovo piccolo assaggio di questo nostro work in progress. 

Foto di Claudia Ioan